Menu Chiudi

Castagne: e voi come le mangiate?

confettura di castagne
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

0
(0)

Le castagne, si sa, sono una miniera di proprietà benefiche base per rimedi naturali. Sono buone, piacciono proprio a tutti. Sono versatili: si possono preparare dolci e salati, farine e creme. Sono economiche, al punto che un tempo erano addirittura denominate “il pane dei poveri”.

Ci sono mille e più ragioni per mangiare le castagne, ma, come accade per ogni cibo che decidiamo di mangiare spontaneamente, senza seguire la ragione, quello che determina la scelta è il gusto. E le castagne hanno anche quello, quindi mettono proprio d’accordo ragione e sentimenti e non ci resta che sporcarci le mani e vedere insieme quali sono queste proprietà benefiche e come mangiare le castagne.

Proprietà delle castagne

Le castagne fanno tanto bene alla salute perché contengono nutrienti come le vitamine B2 e PP, Sali minerali come fosforo e potassio e una buona percentuale di fibre e acido folico.

Il motivo per cui venivano definite, in passato, il pane dei poveri è il loro grande potere energizzante. Sono infatti consigliate nell’alimentazione di chi conduce una vita frenetica e ha bisogno di molte energie disponibili.

Ancora, i principi attivi contenuti nelle foglie e nella corteccia del castagno aiutano a liberarsi dalla tosse e a disinfettare le vie respiratorie.

Come mangiare le castagne

In mille modi, inutile a dirsi!

Famose le caldarroste: castagne preparate sulla brace e proprio per il tipo di cottura che le contraddistingue le proprietà delle castagne, quando vengono preparate così, si mantengono intatte all’interno del guscio, cosa che, per esempio non succede quando vengono cotte.

Ancora le castagne lesse, buonissime. Basta mettere in proporzione per ogni kilo di castagne 3 litri di acqua e aggiungere l’alloro o la salvia – o la spezia che ci piace. Il consiglio è quello di mettere sempre le castagne in acqua fredda e portarla all’ebollizione con le castagne. Una volta che l’acqua avrà raggiunto l’ebollizione lasciar cuocere le castagne 40 minuti, se sono di dimensioni medie, circa un’ora se sono di dimensioni più grandi.

Ultimo, ma non per importanza, un modo tutto nuovo per mangiare le castagne è la confettura di castagne, disponibile anche sullo Store di Mediterranea.
Preparata solo con ingredienti selezionati, a Treviso. La confettura dolce di castagne si può mangiare in tanti modi: a colazione, spalmandola su una fetta di pane, si può mangiare per merenda, accompagnandola o semplicemente assaggiandola a cucchiaiate, si possono preparare torte e crostate.

Insomma, ci sono mille modi di gustare sia la confettura che le castagne e sta solo a voi decidere come farlo.

Foto di Sandra Filipe da Pexels

E' stato utile questo post?

Valuta il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Non ci sono ancora valutazioni! Sii il primo a valutarlo!


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Badge di fiducia