Menu Chiudi

Castelmagno: la DOP che ha rischiato l’estinzione

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

0
(0)

Il Castelmagno è uno dei formaggi più apprezzati del territorio italiano. Originario della Val Grana in provincia di Cuneo, prende il nome da paese dove nasce, che a sua volta celebra il martire San Magno. Si hanno le sue prime notizie nel 1227, quando su un documento si riporta la tassa annuale per l’utilizzo dei pascoli, non in denaro, ma in forme di Castelmagno.

Un viaggio nel tempo e nella storia del Castelmagno

Se inizialmente era utilizzato come merce di scambio o per pagare tasse ed imposte, con il tempo, e a partire dall’Ottocento, divenne il re delle tavole di tutt’Europa. Era ormai diventato un prodotto immancabile sui menù dei ristoranti di tutto il continente. Una scalata al successo, fino a quando, a causa dello spopolamento delle vallate a causa della seconda guerra mondiale, rischiò di estinguersi. Nel 1980 ottiene il riconoscimento DOC e nel 1996 la DOP. La zona di produzione è limitata a tre paesi della provincia di Cuneo: Castelmagno, Pradleves e Monterosso Grana.

Il formaggio piemontese apprezzato per le sue qualità

Il castelmagno è un formaggio a pasta semidura che rientra nella categoria dei formaggi erborinati, ossia quei prodotti caratterizzati da muffe che contribuiscono a dar vita alle venature interne tipiche del formaggio. È prodotto con latte vaccino, ovino e caprino e, nel caso in cui si produca in alpeggio superiori ai 1000 m, riceve una menzione speciale. La stagionatura avviene a partire da un minimo di 2 mesi, per garantire il sapore intenso che caratterizza il castelmagno. In cucina trova impiego in molti piatti, anche se viene molto apprezzato in purezza, accompagnato da vini rossi. Unire una degustazione alla visita al paese di Castelmagno è la combo perfetta. Un paese arroccato sulle montagne, con un’architettura caratteristica e vedute eccezionali sulle alpi. A poca distanza dal centro si trova la caratteristica caverna di ghiaccio perenne, raggiungibile con bellissimi sentieri immersi nella natura incontaminata.

 

 

E' stato utile questo post?

Valuta il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Non ci sono ancora valutazioni! Sii il primo a valutarlo!


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Badge di fiducia