Menu Chiudi

Colatura di alici: da Cetara nel mondo

Condividi
  • 53
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    53
    Shares

0
(0)

Per trovarne le origini occorre andare indietro nel tempo, fino all’epoca romana. È infatti dal Garum che deriva questo gustoso e ambito prodotto italiano. La colatura di alici di Cetara è oggi una tradizione nelle mani dei monaci cistercensi della costiera amalfitana. Un sapore unico e una ricetta che viene tramandata da padre a figlio come se custodisse un segreto da mantenere celato.

La salsa di acciughe fermentate

La colatura di alici è una salsa di acciughe fermentate, proprio come la era il Garum. Questo antico condimento venne scoperto per caso, un po’ come tutte le cose più buone che degustiamo anche ai giorni nostri. Venne ritrovata una botte contenente alici conservate in salamoia, dimenticata da ormai mesi. Pare semplice così, ma in realtà la sua attuale preparazione è laboriosa e complicata. Le acciughe che vengono pescate in primavera vengono messe sotto sale durante i mesi estivi e lasciate in luoghi privi di luce e freschi. Fatti passare circa cinque mesi, il risultato è un liquido di scolo residuo ambrato dal sapore intenso e pungente. Si dice racchiuda in se il sapore umami, il quinto sapore, non amaro, non salato, non dolce e neanche acido. La sua massima espressione si ha nella semplicità. Un piatto di pasta condita con aglio, prezzemolo e colatura d’alici.

La colatura d’alici a Cetara

Cetara è il luogo che da origine alla colatura d’alici. Un borgo di pescatori situato lungo la Costiera Amalfitana. Poche abitazioni arroccate su degli scogli, è possibile ancora oggi rivivere la grandiosa epoca marinara che fa parte del passato di questi luoghi. Cetara nasce nel medioevo, ha il suo periodo di massimo sviluppo nel periodo delle Repubbliche Marinare, ma vanta anche testimonianze bizantine e longobarde. Il nome deriva dalla parola Cetarium, ossia stabilimento per la conservazione del pesce. Ad oggi è meta di moltissimi turisti grazie alle sue bellezze naturalistiche e alla sua antica tradizione marinara.

E' stato utile questo post?

Valuta il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Non ci sono ancora valutazioni! Sii il primo a valutarlo!


Condividi
  • 53
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    53
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Badge di fiducia