Menu Chiudi

Come usare la farina di ceci in cucina

Condividi
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares

0
(0)

Abbiamo visto come i ceci e la farina di questo legume possano essere benefici per il nostro organismo, ma come rendere gustoso questo alimento in cucina?

Gli italiani sono un popolo che di gastronomia se ne intende, infatti la farina di ceci è usata come base per alcune ricette tradizionali: le panelle siciliane, la farinata ligure e le cecine toscane.

 

La farina di ceci nella tradizione italiana: panelle, farinata e cecine

Per la preparazione di questi piatti servono pochi e semplici ingredienti, ma, come vale per tutta la cucina italiana, di qualità.

Farina di ceci, acqua e olio di oliva sono le fondamenta di questi tre piatti simili tra loro che ci fanno viaggiare in tutta Italia, dal profondo sud della Sicilia alla frastagliata Liguria, non dimenticandoci di attraversare tutto lo stivale e fermarci nella magnifica Toscana.

Gli ingredienti sembrano gli stessi, ma sono le dosi a fare la differenza: la proporzione di acqua e farina. Se le panelle siciliane sono più compatte, richiedendo una quantità maggiore di farina per la stessa dose d’acqua (200 gr di farina per mezzo litro d’acqua), formando un impasto perfetto per essere fritto, la farinata e la cecina sono formate da un impasto più liquido (250 gr di ceci per 250 ml di acqua e 180 gr di ceci per 600 ml di acqua rispettivamente). Queste ultime due, infatti, vengono cotte in teglia con abbondante olio.

 

Altri utilizzi della farina di ceci in cucina

Oltre a quelli tradizionali ci sono molti altri modi in cui poter utilizzare la farina di ceci in cucina e ne vediamo subito degli esempi:

  • la frittata senza uova, perfetta per un’alimentazione vegana, alla quale si possono unire verdure cotte precedentemente in padella per accentuarne il sapore,
  • gnocchi alternativi: non contenendo glutine gli gnocchi preparati con la farina di ceci sono perfetti per i celiaci,
  • pane e focacce alla farina di ceci: qui si può fare un mix di farine aggiungendo quella di ceci a quella di grano per donare all’impasto morbidezza e digeribilità,
  • pastella per le verdure da friggere. Questo composto deve risultare piuttosto denso perché possa legarsi alle verdure: un composto di farina troppo liquido rischierebbe di non rimanere “appiccicato” alle verdure e non farebbe l’effetto della pastella,
  • addensante: la farina di ceci unita all’acqua sostituisce l’uovo nelle diete vegane e può essere utilizzato per la preparazione delle polpette vegetariane per assorbire l’acqua presente nelle verdure ed è un’alternativa sicuramente più leggera del pan grattato.

 

Conoscevi questi piatti? Facci sapere se nella tua dispensa è presente la farina di ceci e se la usi per altre ricette

E' stato utile questo post?

Valuta il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Non ci sono ancora valutazioni! Sii il primo a valutarlo!


Condividi
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Badge di fiducia