Menu Chiudi

I fagioli delle Asturie, la base della cucina locale

Condividi

0
(0)

I fagioli delle Asturie, comunemente chiamati faba asturiana, sono un presidio IGP prodotto nella Comunità Autonoma del Principato delle Asturie in Spagna. Un prodotto tipico, alla base di molti piatti tradizionali. La zona di produzione presenta un microclima ideale alla coltivazione di questo prodotto che si presenta di qualità talmente elevata da ricevere la denominazione di indicazione geografica protetta.

La coltivazione dei fagioli delle Asturie

Il procedimento è il classico dei fagioli comuni. i terreni vengono preparati lavorando la superficie in modo che possa accogliere i semi. Non è così insolito trovare campi di faba asturiana mescolati a campi di mais. Questo perché il secondo funge da tutore e garantisce maggio stabilità in crescita al fagiolo. I semi vengono piantati nel periodo di maggio e per avere la certificazione è necessario che non vengano impiegati diserbanti chimici. Anche la raccolta avviene tradizionalmente a mano, specialmente in presenza di mais, per diversificare le raccolte. La fase successiva è quella dell’essicazione, dopo aver sgranato i baccelli, vengono classificati in base alla misura e confezionati. Queste procedure risalgono al XIX secolo, quando vennero trovate le prime testimonianze scritte dei fagioli delle Asturie.

La faba asturiana nella gastronomia spagnola

Questo fagiolo diventa anche il protagonista di un piatto tipico della zona: la fabada asturiana. Servito come ricco piatto unico o come tapas in versione ridotta, resta una delle ricette simbolo delle Asturie. La fagiolata ha come base i fagioli delle Asturie, più carnosi e morbidi rispetto ad altre varietà. Un sapore delicato che viene accompagnato da altri più decisi, come quello del chorizo, il salame piccante, della morcilla, il sanguinaccio speziato, e della pancetta di maiale. La ricetta tradizionale prevede che venga aggiunto anche il compagno, ossia tutto il ricavo del maiale che non deve essere sprecato e buttato. Pare che esista anche una versione a base di vongole, presente in un testo del 1913. Questo dimostra che i fagioli delle Asturie stanno bene con tutto.

E' stato utile questo post?

Valuta il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Non ci sono ancora valutazioni! Sii il primo a valutarlo!


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verificato in modo indipendente
483 recensioni