Menu Chiudi

Khorasan – il grano antico

Condividi
  • 99
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    99
    Shares

4.5
(2)

Il grano Khorasan è una varietà antica ricca di sostanze nutritive, in particolare di selenio e vitamina E. Originario di una zona compresa fra le alture iraniane e l’Anatolia, è sulla bocca di molti negli ultimi tempi, a volte fra confusione e definizioni errate. Qual è la verità su questo grano.

Khorasan e Kamut: quali sono le differenze

La confusione sorge proprio in questa classificazione. Il grano Khorasan viene erroneamente confuso con il Kamut, un marchio registrato che indica una varietà specifica di Khorasan. Anche in Italia esistono aziende agricole che coltivano varietà di questo grano, come il Saragolla e il Solina. Quest’ultimo ha ricevuto il presidio Slow Food dalla regione Abruzzo e viene coltivato anche oltre i 1400 metri. Si tratta di un frumento che possiede un glutine destrutturato, ossia facilmente digeribile come il farro o il grano di senatore cappelli. È una pianta annuale che prende il nome dalla regione iraniana di provenienza, dove cresce in condizioni climatiche ai limiti dell’estremo. Le frequenti situazioni di siccità l’hanno reso resistente non solo alle intemperie, ma anche ai parassiti. Ad eccezione del Medio Oriente, luogo natale del Khorasan, viene coltivato principalmente negli Stati Uniti e nel Canada.

Proprietà ed usi del grano Khorasan

Il grano Khorasan è considerato uno dei cereali più completi ed è costituito per il 68% da carboidrati e per il 17% da proteine. La sua elevata quantità di minerali e vitamine, fa si che i suoi benefici siano molti e vari. È un ottimo antiossidante e previene l’invecchiamento cellulare, è anche uno stimolatore cardiovascolare ed energizzante. È molto apprezzato per la sua facile digeribilità e le sue proprietà depuranti. Regola i livelli di glicemia nel sangue e contrasta il colesterolo cattivo. La farina prodotta da questo cereale è una farina di grano duro, pertanto si qualifica come semola. È perfetta per la preparazione di prodotti da forno e pasta fresca. Il grano Khorasan si presta per molti utilizzi, viene utilizzato addirittura per produrre birra e caffè, ma è ideale anche per insalate e zuppe, essendo un prodotto saziante e nutriente.
La leggenda narra che questo fosse il grano del faraone, ma fu solo una trovata pubblicitaria: Kamut, dal geroglifico relativo, significa grano, ma si tratta solo di un marchio creato a fini commerciali.

E' stato utile questo post?

Valuta il post!

Voto medio 4.5 / 5. Conteggio voti: 2

Non ci sono ancora valutazioni! Sii il primo a valutarlo!


Condividi
  • 99
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    99
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Badge di fiducia