Menu Chiudi

Tagliatelle oggi: come si possono mangiare

Condividi

0
(0)

Abbiamo visto l’origine delle tagliatelle e tutte le storie che accompagnano questo formato di pasta che tanto rende orgogliosi gli italiani e, in particolare, gli emiliani.

Oggi vediamo qualche precisazione tecnica e curiosa che riguarda le tagliatelle e come poterle cucinare in modo alternativo al ragù alla bolognese.

Un paio di precisazioni tecniche sulle Tagliatelle

La parola tagliatella deriva dal verbo tagliare.

Infatti la particolarità di questo formato di pasta è proprio che viene tagliato a mano. Sono sicura che la maggior parte di voi, da bambino, ha assistito – e se fortunato ha anche partecipato – alla scena della nonna che su un tavolo ben infarinato ha steso la pasta fresca appena fatta e poi ha tagliato delle strisce di pasta che sono diventate delle buonissime tagliatelle.

La larghezza delle tagliatelle è un fatto serio!

Le tagliatelle sono famose soprattutto per essere condite con il ragù alla bolognese, tanto che spesso ne viene fuori un’interpretazione sbagliata del piatto e cioè quella di spaghetti alla bolognese, ricetta non tipicamente italiana! Un po’ per questo, un po’ perché noi italiani siamo puristi del cibo, si è fatta sentire la necessità di stabilire una misura per la larghezza delle tagliatelle, da dover rispettare sempre: la misura perfetta della tagliatella sarebbe stata la 12.270esima parte dell’altezza della Torre degli Asinelli.
Si tratta di una larghezza di 7 mm che nella pratica si traduce in un’oscillazione che va dai 6 agli 8 mm.

Come Cucinare le tagliatelle

Se avete già fatto scorpacciate di tagliatelle al ragù e siete curiosi di assaggiarle in altri modi siete nel posto giusto. Oggi vediamo insieme idee creative per portare in tavola i Nidi di Tagliatelle di Timilia Integrali Giornando con gusto.

Avete mai pensato alle tagliatelle con i ceci? Vi potrebbe suonare strano se siete abituati a mangiarle con il sugo, ma in realtà le tagliatelle sono buonissime anche condite con i ceci. In verità questa è una ricetta antica che risale al poeta Orazio, che già nel 35 a. C. parlava di lagane ai ceci.

Un’altra ricetta che sono sicura non vi sorprenderà sono le tagliatelle ai funghi porcini. Un piatto tipico del periodo che va da Settembre a Ottobre e che caratterizza la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Un po’ troppo presto per proporlo in questo periodo di afa estiva?

Bene allora vi faccio l’ultima proposta adatta a questo periodo, tutta da sperimentare: provate a condire le vostre tagliatelle con pomodorini tagliati a pezzetti, stracciatella pugliese, basilico e olio extra vergine di oliva. Un piatto più estivo di così?

Foto di Katerina Holmes da Pexels

E' stato utile questo post?

Valuta il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Non ci sono ancora valutazioni! Sii il primo a valutarlo!


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verificato in modo indipendente
483 recensioni