Menu Chiudi

Tartufato di Buttero

Tartufato di buttero
Condividi

0
(0)

Non è facile per un alimento avere caratteristiche che di solito si sentono associare ad una persona. Quante volte avete sentito dire “ha un carattere difficile: o lo si ama o lo si odia!”.

Bene questo è proprio il caso dell’alimento di cui stiamo per parlare.

Alimento pregiato, anzi pregiatissimo, vittima di esperti che ne vanno a caccia, oggetto del desiderio degli amanti dell’alta cucina.

Per capirlo bisogna avere un olfatto pronto alle sue inebrianti note dall’odore deciso, per gustarlo, allo stesso modo, non bisogna lasciarsi intimorire e darsi a quel sapore che o lo si ama o lo si odia.

Sono sicura che avete già capito tutti che stiamo parlando del tartufo, anche se oggi non è altro che il coprotagonista di questa storia. Il tartufo trova, infatti, un amico fedele in un altro alimento, anch’esso, seppur meno del suo compagno, di non facile comprensione. Stiamo parlando di un pecorino fatto del miglior latte di pecora. Il pecorino, come dicevamo, è un formaggio per intenditori. Ha un sapore che non conosce mezzi termini e si impone tra gli altri ingredienti nei piatti in cui viene usato.

Dall’unione di questi due caratteri decisi nasce il Tartufato di Buttero, frutto di una ricerca profonda, risultato di visite a diverse attività e infinite degustazioni.

Non credete di dover approfittare di tutti questi sforzi che sono stati fatti?

 

Come mangiare il formaggio al tartufo e in particolare il Tartufato di Buttero?

Abbinare un gusto già di per sé così deciso non è mai facile: i caratteri forti facilmente trovano scontro nell’incontro con gli altri, ma quando invece succede la magia dell’incontro allora non esistono confronti che reggano.

Certamente abbinarlo con il pane potrebbe essere una scelta vincente: pane e formaggio sono da sempre un’immagine fissa sia nell’alimentazione povera che in quella ricca e mangiare il Tartufato di Buttero accompagnato da una buona fetta di pane, potrebbe essere un buon modo per consumarlo.

O perché no, il miele. Un azzardo? Per alcuni palati potrebbe essere di sì, ma altri apprezzeranno assolutamente questa scelta tanto radicata nella tradizione di tutti i migliori formaggi.

 

Quale vino associare al Tartufato di Buttero

Quella dell’associazione del vino non è mai una scelta semplice ed è per questo che chiamo in causa la mia amica sommelier Michela Donati, che ha selezionato per voi amanti del Tartufato di Buttero un vino adatto a questo formaggio: Malvasia Di Casorzo Doc “Passito”.

Non mi resta che augurarvi buon appetito.

Foto di Andrea Piacquadio da Pexels

E' stato utile questo post?

Valuta il post!

Voto medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Non ci sono ancora valutazioni! Sii il primo a valutarlo!


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verificato in modo indipendente
483 recensioni